peeta IPA birra 3D

Venetians. Dall’incontro con i graffiti di Peeta nasce la nostra birra in 3D

Venetians

Peeta Graffiti

Muro dipinto da Peeta a Rabat, Marocco

Venezia e il suo hinterland. Ci sentiamo parte di questa terra. Ci sentiamo parte di questa città unica e ne percepiamo ogni giorno l’energia creativa, che l’invasione quotidiana di milioni di turisti non affievolisce, ma talvolta (ok, non succede sempre) addirittura amplifica.

Venetians è il nostro tributo alla creatività dei veneziani, alle tradizioni ed alle novità che Venezia genera e diffonde in tutto il mondo.

Artisti veneziani

La prima cosa che viene in mente quando si vede Venezia è l’arte. La città stessa è un’opera d’arte. E così è stato quasi scontato iniziare da lì il nostro percorso.

Lasciati tranquilli Tiziano, Tintoretto e gli altri maestri del passato, siamo entrati facilmente in contatto con artisti più vicini a noi nel tempo. Artisti che abbiamo potuto vedere all’opera. E dialogando con loro il progetto ha preso forma ed energia in modo spontaneo.

Ed è così che abbiamo scoperto che la nostra passione per la birra aveva tratti comuni con il loro lavoro: la creatività, la tecnica, il coraggio. Insomma, una sensibilità artigianale, fatta di sperimentazione e cura dei dettagli, di prove su prove, di frustranti delusioni e, per fortuna, anche di successi.

Peeta

Peeta Graffiti

Muro dipinto da Peeta a Hong Kong

Abbiamo conosciuto Peeta al pub (e dove se no!). Facciamo quattro chiacchiere davanti ad una birra e ben presto viene fuori che noi amiamo i suoi graffiti e lui … ama la nostra IPA!

La scintilla scocca e il progetto prende forma.

Peeta (nome d’arte di Manuel Di Rita), è attivo come writer fin dagli anni ’90, e ha sviluppato uno stile che prende spunto dalla scultura e dal design industriale, per giungere ad una personale esecuzione della pittura prima tridimensionale e poi anamorfica. Le sue opere saltano fuori dal muro: un uso elaborato delle forme, dei colori, delle sfumature permette a Peeta di trasformare le forme solide degli edifici su cui realizza i suoi murales, che ingannano l’occhio e giocano con la percezione di chi li guarda.

PEETA AT MONTANA GALLERY BARCELONA from Montana Colors on Vimeo.

Peeta: la birra 3D

Volevamo creare una birra speciale, concepita ispirandoci alle sue opere, al suo stile.

peeta etichetta IPA BAV

Peeta – il soggetto dell’etichetta

Non volevamo limitarci ad avere un’etichetta originale da mettere ad una delle nostre birre. Volevamo fin da subito creare qualcosa di unico!

La birra che abbiamo pensato per celebrare l’immaginario di Peeta, doveva rendere speciale ciò che siamo abituati a trovarci di fronte ogni giorno. E in più doveva essere in qualche modo una birra 3D. E allora siamo partiti dall’idea di una IPA, e gli abbiamo dato colore con del malto crystal inglese, che aiuta subito a creare un po’ di quel movimento che anima le opere di Peeta.

Birra Peeta IPA 33 cl

Peeta IPA 33 cl

E per dare ancora più dinamicità al corpo della birra abbiamo aggiunto una bella dose di fiocchi d’avena, per dare corpo e struttura e rendere la bevuta più complessa. E poi ovviamente luppolo, luppolo e ancora luppolo. Per un amaro deciso ma non fastidioso, per un gusto fresco e corroborante, e per un aroma inconsueto: il dry hopping massiccio di Columbus e Cascade danno a questa birra un profumo delicato e pungente di arancia ma allo stesso tempo unico e particolare per via di note di erba tagliata e scorza di lime. Una birra complessa, ricca di sfumature, ma anche facile e divertente, con i suoi cinque gradi e mezzo si beve e ribeve, senza però smettere di stupirsi, che è quello che succede quando ci si trova di fronte ad un’opera di Peeta, che sorprende e trasporta, letteralmente, in un’altra dimensione.

La birra, ovviamente in edizione limitata, è stata pensata, cotta, fermentata, imbottigliata e, soprattutto, etichettata. L’opera di Peeta spicca sulla bottiglia da 33cl. Il risultato in 3D è stato raggiunto, attraverso una ricerca raffinata dei tre sensi: il gusto, l’olfatto e la vista.

Per maggiori info su Peeta e le sue opere www.peeta.net

Venetians, il progetto prosegue

Come vi avevamo anticipato tempo fa, sono infatti già in programma altre due birre ispirate ad artisti veneziani.

In estate verrà fermentata la kölsch dedicata Pietro Carloni, artista di Mestre scomparso nel 2016, che col nome d’arte di Karmas ha avuto l’idea innovativa di trasformare le sue tele in borse.

E per concludere il tributo all’arte dei veneziani, in autunno sarà imbottigliata la Saison, ispirata alla grafica di Davide Gianese ed alle sue animazioni 3D.

L’anno prossimo il progetto ripartirà con un nuovo tema… seguite il blog e ne vedrete (e berrete) delle belle!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *