Birra alla zucca

Birra alla zucca, come, quando e perché

Autunno: tempo di zucche e di pumpkin ale, birra alla zucca, per dirla nella nostra lingua.

Tra poco inoltre sarà Halloween, e anche se la festa dei fantasmi e delle streghe non appartiene alla nostra tradizione, molti bambini (e non solo) la aspettano con trepidazione e si vedono già diverse case addobbate per l’occasione. E il simbolo che più rappresenta Halloween di certo è Jack-o’-lantern, la zucca intagliata col sorriso inquietante.

Tutto questo: festa, zucca, addobbi e ‘dolcetto o scherzetto’, lo abbiamo preso tale e quale dagli Stati Uniti, lo sanno tutti. Ma non tutti sanno che anche la tradizione della pumpkin ale / birra alla zucca proviene da lì.

Birra alla zucca, una tradizione americana

La birra alla zucca è una bevanda tradizionale degli USA.

La zucca infatti è un ortaggio originario dell’America, e già nel sedicesimo secolo veniva utilizzata per produrre una cosiddetta birra di zucca: in mancanza di malto, la polpa di zucca era utilizzata in purezza per realizzare una bevanda alcolica.

Col passare del tempo la zucca è stata vista sempre più come un ingrediente umile e rustico, e perciò non la si è più utilizzata.

Stati Uniti, fine ‘900: la rinascita della birra alla zucca

Ma alla fine del ‘900 molti birrifici americani hanno cominciato a produrre delle birre ispirate alle pumpkin pie, le tradizionali torte di zucca preparate proprio per festeggiare Halloween.

Ad una base di malto e luppolo venivano, e vengono ancora, aggiunti zucca e spezie, quali cannella, zenzero, chiodi di garofano e noce moscata per avvicinarsi il più possibile ad una torta alla zucca liquida.

Pimpi. La birra alla zucca del BAV

Birra alla zucca Pimpi

Birra alla zucca Pimpi

Noi al BAV abbiamo voluto trarre ispirazione da queste usanze d’oltreoceano, realizzando, ogni anno in autunno Pimpi, la nostra birra alla zucca

Ovviamente cerchiamo di valorizzare gli ingredienti locali, che in questo caso sono le deliziose zucche di Chioggia, che vengono preparate prima stufandole in forno e poi, una volta pulite, ripassate in padella e frullate.

Come si aggiunge la zucca alla birra?

La purea di zucca la aggiungiamo in fermentatore, in modo da preservare il più possibile il gusto e soprattutto il profumo della zucca. Ne viene fuori una birra da sette gradi, arancione come l’ortaggio attorno a cui è costruita, complessa ma allo stesso tempo facile, profumata e gustosa, senza essere stucchevole.

NON utilizziamo, infatti, nessuna delle spezie che andrebbero in una pumpkin pie e, in più, quest’anno abbiamo sperimentato l’utilizzo di lieviti da vino, che donano alla birra un fresco aroma fruttato e una secchezza che la rendono una birra da bere più che … una torta liquida!

Birra alla zucca, abbinamenti gastronomici

Da provare in abbinamento a tutti i piatti a base di zucca, dall’antipasto al dolce, oppure accompagnata agli altri frutti di stagione, come le castagne appena tolte dal fuoco. Ma soprattutto portatela ad una festa di Halloween, travestiti da Dracula oppure da mummia, farete un figurone!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *