Birra gasata

Birra molto gasata o birra poco gasata? Una questione di stile.

Birra gasata sì, birra gasata no. Come spesso capita: tante teste, tante idee. E l’argomento delle bollicine nella birra non fa eccezione.

La maggior parte dei bevitori sostiene con energia che la birra è buona fresca e mossa
Si, insomma, con le bolle, e tante.
Però è anche vero che non tutte le birre sono gasate uguali: alcune hanno un perlage più vivace, che solletica la lingua e fa esplodere la birra in bocca, mentre altre, si pensi alle ales inglesi, sono meno cariche di gas e al sorso risultano più piene e morbide.

Birra gasata o no: dipende dallo stile

Non ha qui molto senso dilungarsi in questioni tecniche di pressione e C02 disciolta:  quello che va inteso è soprattutto che ogni birra vuole la sua saturazione. E per ogni birra si intende ogni stile di birra.

Birra frizzante: birra inglese vs birra tedesca

Le birre inglesi (provate ad esempio la nostra Lump, che alle birre inglesi si ispira) per tradizione e per vocazione sono meno frizzanti, le birre tedesche, diversamente, presentano una quantità maggiore di bollicine, a mezzavia tra il piatto e l’esuberante, mentre al vertice della pressione troviamo le birre belghe, soprattutto le attenuatissime saison.

La gasatura della birra in produzione

In linea di massima, dunque, è la tipologia di birra che ne determina la gasatura.
Finché, ovviamente, si rimane aderenti alla tradizione. Dipende così da chi produce la birra scegliere quanta anidride carbonica dev’esserci nella birra: nel caso di rifermentazione, scegliendo la quantità di zucchero da aggiungere al momento del confezionamento; mediante controsaturazione forzata nel caso di sistema isobarico.

La gasatura della birra in spillatura

Indipendentemente da ciò che il birrificio fa, fase fondamentale per ottenere una giusta, o comunque una determinata gasatura rimane il servizio della birra: avvicinando o allontanando il bicchiere dalla spina o la bottiglia dal bicchiere si può far evaporare più o meno C02, così da avere una birra più o meno gasata.

Alcune birre, inoltre, posso essere servite con la pompa inglese, e questo diminuisce ulteriormente la gasatura.

Ok, ma cosa cambia?

Una gasatura, o saturazione, appropriata permette, oltre al bere una birra come la si consuma da generazioni, di godere appieno delle caratteristiche di una birra. Il movimento in bocca dato dalle bolle enfatizza freschezza e amaro, mentre un livello più basso di gas permette di ammorbidire il corpo e far emergere la parte maltata.

I problemi di una birra troppo gasata

Quindi esiste una gasatura giusta: sì, in base allo stile, sì, a seconda del tipo di sorso che si vuole. Ma la regola imprescindibile in ogni caso è che la birra non deve mai risultare troppo gasata, perché troppa C02 anestetizza il gusto e gonfia lo stomaco: due effetti che chi vuole godere di una (o anche più) buona birra rifugge grandemente!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *