Birrerie a Londra

Un paio di giorni per le birrerie di Londra: il BAV risponde all’invito della capitale britannica.

Per la precisione la nostra scampagnata tra le birrerie di Londra è durata quattro giorni. Ma quando si va in giro per birrerie, il tempo passa sempre troppo in fretta, soprattutto se ci si trova in una delle capitali europee della birra.

Uno degli aspetti più belli del nostro lavoro è raccontare ciò che facciamo a chiunque abbia la voglia di starci ad ascoltare. Eccovi dunque un resoconto del nostro tour per le birrerie di Londra.

La ghiotta occasione per fare una gita nella città sul Tamigi ci è stata offerta dall’invito, che ci è stato rivolto all’inizio di dicembre, dai ragazzi di The Italian Job.

‘Verreste su a Londra a presentare le vostre birre?’ Neanche il tempo di dire sì e le nostre dita erano già affaccendate sulla testiera a cercare su internet le offerte per i voli.

Il piano della trasferta era chiaro: per parte del tempo saremmo stati impegnati nella presentazione delle nostre birre, e per il resto avremmo potuto fare visita ad alcuni tra i più interessanti birrifici e locali che la scena londinese ha da offrire. Non vedevamo l’ora di partire!

Le birrerie di Londra che ci hanno invitato a presentare le nostre birre

Italian Job Notting Hill

Italian Job Notting Hill

Ma andiamo con ordine: come accennato sopra, i locali in cui siamo stati invitati a presentare le nostre birre sono due dei tre locali del gruppo di The Italian Job.

Il primo di questi locali è nato nel 2015, grazie allo slancio imprenditoriale del Birrificio del Ducato, con l’idea di proporre ai londinesi quanto di meglio la scena della birra artigianale italiana ha da offrire.

Le due serate che ci hanno visto protagonisti, si sono svolte: la prima nel bellissimo pub a Notting Hill e la seconda nella cornice affollata del Mercato Metropolitano.

Ci sarebbe molto da raccontare, ma, per ora, ci basta fissare nella memoria il ricordo di come gli avventori, di diverse età e nazionalità, da quelle parti si approccino alla birra. La voglia di bere birra viene prima di tutto e da questo punto di vista l’approccio alla degustazione è ben diverso da quello che spesso notiamo dalle nostre parti.

I beer lovers nostrani sono troppo spesso concentrati sul giudizio e sull’analisi critica della birra e il piacere della bevuta passa in secondo piano.

Magari un’altra volta avremo modo di approfondire la questione.

In ogni caso il bilancio dell’esperienza è stato per noi più che positivo: come da ogni uscita siamo tornati rinfrancati e carichi di entusiasmo.

La nostra personale esplorazione delle birrerie di Londra

Parliamo invece della nostra esplorazione, alla scoperta delle delizie birrarie che ci sono a Londra .

Il nostro primo pranzo è stato al Brew Dog bar di Sheperds Bush.

Brewdog Sheperds Bush

Il nostro Dario davanti a Brewdog

Questo locale era fatalmente vicino al nostro Hotel, perciò non l’abbiamo proprio potuto evitare di fare una visita: abbiamo mangiato due dimenticabili, seppur non infami, hamburger. Ma ciò che più ci ha dato gioia è la vastissima selezione di birre: ben quaranta (40!) spine tra cui scegliere, di cui buona parte di birrifici artigianali londinesi ed europei, più o meno blasonati, oltre ovviamente ad una buona panoramica sulle produzioni dei cani scozzesi. Anche qui, come praticamente in tutti i pub, è possibile provare più birre, di solito quattro, in un formato ridotto e ad un prezzo forfettario, il cosidetto flight.

Nel pomeriggio, durante la nostra passeggiata per Camden Town, abbiamo fatto una sosta allo splendido e nostalgico Southampton Arms. Appena aperta la porta ci hanno accolti il calore del caminetto acceso e il vociare allegro delle persone che, come noi, si erano rifugiate in fuga dal freddo della strada. Al bancone di questo pub vecchio stile, troverete quasi esclusivamente birra in cask: le birre che servono qui sono spillate in pompa, come tradizione britannica insegna. Notevole anche la varietà degli stili e dei birrifici. Questo locale rientra di sicuro nella lista dei pub preferiti di chiunque faccia un giretto per le birrerie di Londra.

Birrerie di Londra: sabato è un giorno speciale

Abbiamo avuto la fortuna di trovarci a Londra il sabato.

Bermondsey beer mile

Bermondsey beer mile

Fortuna che ogni appassionato di birra riconosce nella possibilità di percorre il Bermondsey beer mile nel giorno di apertura.

Il quartiere di Bermondsey si trova nella zona sud di Londra e negli ultimi anni è diventato il cuore pulsante della rinascita birraria londinese. Il cosidetto beer mile non è nient’altro che una lunga strada, che costeggia la linea ferroviaria, sotto la quale stanno aprendo, a ritmo forsennato, piccoli birrifici e locali.

Fourpure, The Kernel, Brew by Numbers, Anspach&Hobday, Partizan, Southwark: questi i birrifici che non potete perdere. Ognuno a modo suo interessante, le birre sono di buon livello e di tanto in tanto ci si imbatte in exploit eccellenti. (Per maggiori detagli http://beerguideldn.com/article.php?ID=5)

Di locali ce ne sono diversi, ma sicuramente vale la pena dare una sbirciata al locale-bottaia della London Beer Factory: una autentica cattedrale di botti, molto affascinante e di grande atmosfera.

Menzione d’onore sicuramente per il magazzino di Moor, in cui potete assaggiare alla cieca una delle birre in servizio, tanto sono tutte ottime, e la London Distillery Company, piccolissima distilleria di cui abbiamo apprezzato un gin esaltante e … l’entusiasmo alcolico del ragazzo che ci ha accolti!

Londra è una bella città e ultimamente, per un amante della buona birra, lo è diventata ancora di più: la scelta è incredibilmente vasta e, per di più, a londra la birra fa parte della cultura, delle tradizioni e dei costumi del popolo britannico, perciò nessuno vi guarderà storto se bevete una pinta alle dieci di mattina… perché probabilmente chi vi guarda sta facendo la stessa cosa!

Insomma, se siete da quelle parti, un giro per le birrerie di Londra vi permetterà di vivere appieno uno degli aspetti della cultura conviviale britannica, non potete restare delusi: cheers!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *