Impianto homebrewing

La birra artigianale fatta in casa

Domozimurgia. Oppure homebrewing, a voler esser più internazionali. Birra artigianale fatta in casa, per dirla con la lingua che parliamo tutti i giorni.

Produrre birra di per sé è un processo piuttosto semplice. Per questo motivo sempre più appassionati e curiosi si cimentano nella realizzazione della propria birra in casa, anche perché, e così rispondiamo ad una domanda che qualche volta ci si siente ancora fare, farsi la birra in casa in Italia è perfettamente legale.

Negli ultimi anni reperire informazioni e, soprattutto, le materie prime necessarie è diventato molto semplice: come per ogni altra cosa, internet rappresenta un forziere di informazioni e un canale di acquisto sempre più ampio e di facile accesso.

Ci sono diversi approcci alla pratica: chi è intimorito dai tecnicismi ha a disposizione i cosiddetti kit: in un barattolo di latta c’è già quasi tutto il necessario, basta solo aggiungere acqua, far bollire, raffreddare e aggiungere il lievito. Dopo circa due settimane si può gustare un’ottima bevanda, dal sapore discutibile, questo è vero, ma se non altro, che ci si è fatti da soli. Gli amici di solito apprezzano, ignari del fatto che spesso rischiano l’avvelenamento.

Homebrewing molto artigianale

Un sistema di homebrewing molto… artigianale

Per chi ha voglia invece di dedicare un po’ più di tempo allo studio e alla comprensione del processo produttivo e delle varie sfaccettature tecniche, si apre un mondo, fatto di un’infinità di ingredienti e di stili.

Non dimentichiamo che la maggior parte dei birrai che producono le vostre birre preferite, sono passati da una esperienza di birrificazione casalinga: quasi tutti per anni si sono fatti la birra in casa per sé e per gli amici. Ed il BAV non fa eccezione.

Per concludere, fare birra, soprattutto in casa, pone in uno stato di quasi assoluta libertà: quasi , perché ci sono poche regole da rispettare. Fatto ciò, si può veramente immaginare qualsiasi birra, e magari, dopo tentativi, frustranti fallimenti, sorprese inaspettate e lezioni imparate sul campo, riuscire a bere ciò che ci si era pregustato scrivendo la ricetta. Ricetta in cui , mai dimenticarselo, ingrediente fondamentale è il divertimento!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *